Classificazione piante grasse nomi succulente

Piante Succulente è il termine corretto per indicare le Piante Grasse, anche se più di uso comune il termine piante grasse, per indicare numerose piante appartenenti a famiglie e generi differenti, ma con in comune un aspetto cicciottello a causa dell'accumulo di acqua all'interno dei loro fusti, radici o foglie. Le famiglie di succulente sono una ventina, i generi sono centinaia e le specie e sottospecie sono migliaia, infine esistono numerosi ibridi e cultivar ottenuti dai coltivatori per caso o a seguito di particolari incroci ed ibridazioni.

Il termine Cactus deriva dalle Cactacee la più importante famiglia di piante succulente diffuse unicamente nel continente americano. Tutti associamo direttamente cactus ad una pianta tondeggiante e con le spine, infatti generalmente è così. Ma se pensiamo alle succulente, generalmente non pensiamo ad un cactus ma ad es ad una crassula, per evitare questo errore e generare un identificazione più veloce e diretta da parte del lettore, molti siti nazionali ed internazionali dividono le succulente in Cactacee e Non Cactacee.

Quindi abbiamo tra le succulente piante tondeggianti e piante cilindriche con spine o senza, ma comunque senza foglie ben sviluppate, poi abbiamo piante senza spine o con poche spine, e piante con foglie cicciottelle che a seconda dei generi possono avere forme molto diverse tra loro e sicuramente estremamente diverse dall'idea di "foglia" che abbiamo tutti in mente, e infine ci sono le Caudiciformi, anch'esse non hanno un'unica famiglia, ma appartengono a famiglie e generi con specie non succulente, ma vengono inserite tra le succulente, queste sono caratterizzate da una grossa radice emergente o al livello del terreno, che può avere varie forme; hanno foglie non succulente, solo leggermente carnose. Mentre ai nostri climi le succulente rimangono sempreverdi tutto l'anno, molte Caudiciformi perdono le foglie e i rami con l'arrivo dell'inverno.

Ricapitolando, tutti i cactus e tutte le piante grasse sono succulente.

Per un'agevole classificazione delle piante succulente può essere comodo applicare il Sistema Cronquist, in particolare appuntarsi per ogni pianta posseduta genere, specie ed eventuale sottospecie, lo schema è così:
Regno: Plantae
Divisione:
Classe:
Ordine:
Famiglia:
- Sottofamiglia:
Tribù:
- Sottotribù:
Genere:
Specie:
- Sottospecie:

Segue una lista in ordine alfabetico delle principali famiglie nelle quali possiamo trovare piante succulente con rispettivi e più conosiuti generi [la fonte è wikipedia, ma ho modificato e aggiunto qualcosa].

In alcune di queste famiglie la maggior parte dei generi rientra nelle succulente, mentre in altre solo pochi generi possono essere considerate succulente:

  • Agavaceae: Agave, Beschorneria, Chlorophytum, Furcraea, Hesperaloe, Hesperoyucca, Yucca.
  • Aizoaceae: Acrodon, Aloinopsis, Amoebophyllum, Amphibolia, Antegibbaeum, Apatesia, Aptenia, Arenifera, Argyroderma, Aridaria, Astridia, Bergeranthus, Berrisfordia, Braunsia, Brownanthus, Calamophyllum, Carpobrotus, Carruanthus, Caryotophora, Cephalophyllum, Cerochlamys, Chasmatophyllum, Cheiridopsis, Conicosia, Conophytum, Cylindrophyllum, Dactylopsis, Delosperma, Dicrocaulon, Dinteranthus, Dorotheanthus, Dracophilus, Drosanthemum, Eberlanzia, Ebracteola, Ectotropis, Enarganthe, Erepsia, Esterhuysenia, Eurystigma, Faucaria, Fenestraria, Frithia, Gibbaeum, Glottiphyllum, Halenbergia, Hereroa, Herrea, Herreanthus, Hydrodea, Hymenogyne, Imitaria, Jacobsenia, Juttadinteria, Kensitia, Khadia, Lampranthus, Lapidaria, Leipoldtia, Lithops, Machairophyllum, Malephora, Maughaniella, Mesembryanthemum, Mestoklama, Meyerophytum, Micropterum, Mimetophytum, Mitrophyllum, Monilaria, Muiria, Namaquanthus, Namibia, Nanathus, Nelia, Neohenricia, Neorhine, Nycteranthus, Octopoma, Odontophorus, Oophytum, Ophthalmophyllum, Orthopterum, Oscularia, Ottosonderia, Pherelobus, Platythyra, Pleiospilos, Polymita, Prenia, Psammophora, Psicaulon, Rabiea, Rhinephyllum, Rhombophyllum, Ruschia, Ruschianthemum, Ruschianthus, Saphesia, Sceletium, Schwantesia, Scopologena, Semnanthe, Skiatophytum, Smicrostigma, Sphalmanthus, Stayneria, Stomatium, Synaptophyllum, Titanopsis, Trichodiadema, Vanheerea, Vanzijlia, Wooleya, Zeuktophyllum.
  • Amaranthaceae: Arthraerva, Salicornia.
  • Amaryllidaceae: Boophane, Brunsvigia, Cyrtanthus, Haemanthus, Rauhia.
  • Anacardiaceae: Operculicaria, Pachycormus.
  • Apiaceae: Steganotaenia.
  • Apocynaceae: Adenium, Mandevilla, Pachypodium, Plumeria.
  • ** Sottofamiglia: Asclepiadoideae (syn. Asclepiadaceae): Absolmsia, Asclepias, Aspidoglossum, Aspidonepsis, Baynesia, Brachystelma, Caralluma, Ceropegia, Cibirhiza, Cynanchum, Dischidia, Dischidiopsis, Duvalia, Duvaliandra, Echidnopsis, Edithcolea, Fanninia, Fockea, Glossostelma, Hoodia, Hoya, Huernia, Huerniopsis, Ischnolepis, Larryleachia, Lavrania, Marsdenia, Matelea, Miraglossum, Notechidnopsis, Odontostelma, Ophionella, Orbea, Orbeanthus, Pachycarpus, Pectinaria, Petopentia, Piaranthus, Pseudolithos, Quaqua, Raphionacme, Rhytidocaulon, Riocreuxia, Sarcorrhiza, Sarcostemma, Schizoglossum, Schlechterella, Stapelia, Stapelianthus, Stapeliopsis, Stathmostelma, Stenostelma, Stomatostemma, Tavaresia, Trachycalymma, Tridentea, Tromotriche, White-sloanea, Xysmalobium.
  • Araceae: Zamioculcas.
  • Araliaceae: Cussonia.
  • Asparagaceae: Myrsiphyllum.
  • Asphodelaceae: Aloe, Astroloba, Bulbine, Chortolirion, Gasteria, Haworthia, Poellnitzia, Trachyandra.
  • Asteraceae: Baeriopsis, Coulterella, Crassocephalum, Didelta, Gynura, Osteospermum, Othonna, Polyachyrus, Pteronia, Senecio.
  • Balsaminaceae: Impatiens.
  • Basellaceae: Anredera, Basella.
  • Begoniaceae: Begonia
  • Bombaceae: Adansonia, Cavanillesia, Ceiba, Pseudobombax.
  • Brassicaceae: Heliophila, Lepidium.
  • Bromeliaceae: Abromeitiella.
  • Burseraceae: Beiselia, Bursea, Commiphora.
  • Cactaceae; la più grande famiglia, divisa in quattro sottofamiglie:
  • ** Sottofamiglia: Pereskioideae (circa 21-50 Specie, 1 Genere): Pereskia.
  • ** Sottofamiglia: Opuntioideae (ca. 300 Specie in 15 Generi): Austrocylindropuntia, Brasilopuntia, Consolea, Cumulopuntia, Cylindropuntia, Grusonia, Maihuenopsis, Miqueliopuntia, Opuntia, Pereskiopsis, Pterocactus, Quiabentia, Tacinga, Tephrocactus, Tunilla
  • ** Sottofamiglia: Maihuenioideae (2-10 Specie, 1 Genere): Maihuenia.
  • ** Sottofamiglia: Cactoideae (circa 1800 - 2500 Specie, 100-120 Generi):
    * Tribù: Calymmantheae; Genere: Calymmanthium.
    * Tribù: Hylocereeae; Generi: Disocactus, Epiphyllum, Hylocereus, Pseudorhipsalis, Selenicereus, Weberocereus.
    * Tribù: Cereeae; Generi: Arrojadoa, Brasilicereus, Cereus, Cipocereus, Coleocephalocereus, Melocactus, Micranthocereus, Pilosocereus, Praecereus, Stephanocereus, Uebelmannia.
    * Tribù: Trichocereeae; Generi: Acanthocalycium, Arthrocereus, Brachycereus, Cephalocleistocactus, Cleistocactus, Denmoza, Discocactus, Echinopsis, Espostoa, Espostoopsis, Facheiroa, Gymnocalycium, Haageocereus, × Haagespostoa, Harrisia, Lasiocereus, Leocereus, Matucana, Mila, Oreocereus, Oroya, Pygmaeocereus, Rauhocereus, Rebutia, Samaipaticereus, Trichocereus, Weberbauerocereus, Yungasocereus.
    * Tribù: Notocacteae; Generi: Austrocactus, Blossfeldia, Cintia, Copiapoa, Eriosyce, Eulychnia, Frailea, Neowerdermannia, Parodia.
    * Tribù: Rhipsalideae; Generi: Hatiora, Lepismium, Rhipsalis, Schlumbergera.
    * Tribù: Browningieae; Generi: Armatocereus, Browningia, Jasminocereus, Neoraimondia, Stetsonia
    * Tribù: Pachycereeae; Generi: Acanthocereus, Bergerocactus, Carnegiea, Cephalocereus, Corryocactus, Dendrocereus, Echinocereus, Escontria, Isolatocereus, Leptocereus, Neobuxbaumia, × Myrtgerocactus, Myrtillocactus, × Pacherocactus, Pachycereus, Peniocereus, Polaskia, Pseudoacanthocereus, Stenocereus
    * Tribù: Cacteae; Generi: Acharagma, Ariocarpus, Astrophytum, Aztekium, Cochemiea, Coryphantha, Echinocactus, Echinomastus, Epithelantha, Escobaria, Ferocactus, Geohintonia, Leuchtenbergia, Lophophora, Mammillaria, Neolloydia, Obregonia, Ortegocactus, Pediocactus, Pelecyphora, Sclerocactus, Stenocactus, Strombocactus, Thelocactus, Turbinicarpus.
  • Campanulaceae: Brighamia.
  • Capparidaceae: Maerua.
  • Caricaceae: Carica, Jacarathia.
  • Commelinaceae: Aneilema, Callisia, Cyanotis, Tradescantia, Tripogandra.
  • Convolvulaceae: Ipomea, Sictocardia, Turbina.
  • Crassulaceae: Adromischus, Aeonium, Afrovivella, Aichryson, Cotyledon, Crassula, Cremnophila, Cremnosedum, Dudleya, Echeveria, Graptopetalum, Hylotelephium, Hypagophytum, Kalanchoe, Lenophyllum, Meterostachys, Monanthes, Orostachys, Pachyphytum, Perrierosedum, Phedimus, Pistorinia, Prometheum, Pseudosedum, Rhodiola, Rosularia, Sedella, Sedum, Sempervivum, Sinocrassula, Thompsonella, Tylecodon, Umbilicus, Villadia.
  • Cucurbitaceae: Apodanthera, Brandegea, Cephalopentandra, Ceratosanthes, Citrullus, Coccinia, Corallocarpus, Cucumella, Cucumis, Cucurbita, Cyclantheropsis, Dendrosicyos, Doyera, Eureindra, Fevillea, Gerrandanthus, Gynostemma, Halosicyos, Ibervilla, Kedostris, Marah, Momordica, Neoalsomitra, Odosicyos, Parasicyos, Syrigia, Telfairia, Trochomeria, Trochomeriopsis, Tumamoca, Xerosicyos, Zehneria, Zygosicyos.
  • Didiereaceae: Alluaudia, Alluaudiopsis, Decaria, Didierea.
  • Dioscoreaceae: Dioscorea.
  • Doryanthaceae: Doryanthes.
  • Ericaceae: Sphyrospermum.
  • Eriospermaceae: Eriospermum.
  • Euphorbiaceae: Cnidoscolus, Euphorbia, Jatropha.
  • Fabaceae: Delonix, Dolichos, Erythrina, Neorautanenia, Pachyrhizus, Tylosema.
  • Fouquieriaceae: Fouquieria.
  • Geraniaceae: Monsonia, Pelargonium.
  • Gesneriaceae: Aeschynanthus, Alsobia, Chirita, Codonanthe, Columnea, Nematanthus, Sinningia, Streptocarpus.
  • Hyacinthaceae: Albuca, Bowiea, Dipcadi, Drimia, Hyacinthus, Lachenalia, Ledebouria, Litanthus, Massonia, Ornithogalum, Rhadamanthus, Rhodocodon, Schizobasis, Urginea, Whiteheadia.
  • Icacinaceae: Pyrenacantha.
  • Lamiaceae: Aeollanthus, Dauphinea, Perrierastrum, Plectranthus, Solenostemon, Tetradenia, Thorncroftia.
  • Liliaceae: Scilla.
  • Loasaceae: Schismocarpus.
  • Loranthaceae: Tapinanthus.
  • Melastomataceae: Medinilla.
  • Meliaceae: Entandrophragma.
  • Menispermaceae: Chasmanthera, Stephania, Tinospora.
  • Moraceae: Dorstenia, Ficus.
  • Moringaceae: Moringa.
  • Nolanaceae: Nolana.
  • Nolinaceae: Beaucarnea, Calibanus, Dasylirion, Nolina.
  • Oxalidaceae: Oxalis.
  • Passifloraceae: Adenia.
  • Pedaliaceae: Pterodiscus, Sesamothamnus, Uncarina.
  • Phyllanthaceae: Phyllanthus.
  • Phytolaccaceae: Phytolacca.
  • Piperaceae: Peperomia.
  • Portulacaceae: Amphipetalum, Anacampseros, Avonia, Calyptrotheca, Ceraria, Cistanthe, Dendroportulaca, Grahamia, Lewisia, Parakeelya, Portulaca, Portulacaria, Schreiteria, Talinella, Talinum.
  • Rubiaceae: Anthorrhiza, Hydnophythum, Hydrophylax, Myrmecodia, Myrmephythum, Phylohydrax, Squamellaria.
  • Ruscaceae: Cordyline, Dracaena, Sansevieria.
  • Sapindaceae: Erythrophysa.
  • Saxifragaceae.
  • Sterculiaceae: Brachychiton, Sterculia.
  • Urticaceae: Laportea, Obertia, Pilea, Sarcopilea.
  • Viscaceae: Viscum.
  • Vitaceae: Cissus, Cyphostemma.
  • Xanthorrhoeaceae: Xanthorrhoea

Le più grandi famiglie che contengono il maggior numero di specie succulente sono: Agavaceae, Aizoaceae, Cactaceae, Crassulaceae, Euphorbiaceae.

Argomenti correlati:

- Elenco delle mie piante grasse con foto e link.

2 commenti:

LADY63 ha detto...

Anch'io ho questa passione per le piante "succulente" non ho mai avuto la curiosità di conoscerne il nome, le amo e basta.Grazie per avermi fatto scoprire il nome di alcune delle mie.Ciao.

stranepiante ha detto...

ciao, anche io ho coltivato per anni senza curami dei nomi, poi è scattato qualcosa che mi ha fatto desiderare di sapere di più sulle piante che possedevo, e la prima cosa era sapere i loro nomi :)

Quel qualcosa è scattato quando un Astrophytum myriostigma che possedevo da molti anni ha fiorito (o meglio, quando mi sono accorto del suo fiore dato che per la prima volta ero rimasto a casa tutta l'estate per esami universitari) e dopo il fiore non ho visto semi... questa cosa mi è sembrata strana ed ho cominciato a cercare informazioni, inizialmente ho avuto difficoltà, anche se si tratta di una pianta comune, non sapevo come trovare informazioni, ma poi con l'aiuto di libri e di internet sono riuscito a "chiamarla" e sono precipitato nella sindrome da identificazione (panico se ho una pianta di cui non conosco il nome) :D tutto l'amore che si può dare ad una pianta a volte non basta per farla stare bene come invece si può fare conoscendo la sua provenienza, e quindi il suo habitat, il tipo di terreno che vuole, ecc...

Articoli della stessa categoria: