Talea di foglia - Moltiplicare da foglia le piante grasse

Molte piante possono essere moltiplicate partendo da una singola foglia, e per queste piante nella maggior parte dei casi è il metodo più semplice e veloce rispetto alla moltiplicazione da seme.

La moltiplicazione per foglia è comunemente utilizzata per alcune piante carnivore, per le violette africane e molte altre piante, ed è ancora più facile per le succulente perchè spesso le foglie più vecchie si staccano da sole e sono pronte ad emettere radici, nel giro di pochi giorni o settimane.

A differenza delle altre piante, per riprodurre una succulenta da foglia non è necessario prendere nessun accorgimento, o meglio non c'è rischio di sbagliare, non è necessario creare un microclima come per le semine; è sufficiente appoggiare la foglia sul terreno ed aspettare...

Talee da foglia succulente

Forse la talea per foglia è una delle esperienze che mi ha avvicinato alla cactofilia. Da piccolo trovavo spesso delle piccole piantine a terra vicino al vaso della pianta madre o nei vasi vicini, o trovavo foglie con abbozzi di radici, che in breve tempo buttate in un vaso generavano piccole piantine, e questo è decisamente affascinante, rispetto alla fatica che si deve fare in certi casi per ottenere una pianta da seme, se pur freschissimo.

Non è necessario prendere accorgimenti perchè nella foglia è già presente tutto il nutrimento e l'acqua di cui le nuove piantine hanno bisogno. Infatti dopo qualche mese dalla gemma vedrete la foglia completamente prosciugata, rinsecchita, e ormai la piantina sarà già autonoma con apparato radicale ottimamente sviluppato.

Sedum da foglia In questo caso non mi sento di consigliarvi niente, negli anni ho provato in vari modi a far radicare una foglia, con qualsiasi tipo di terreno... anche senza :), con qualsiasi temperatura, luce ed umidità, e le piante si sono sempre sviluppate! quindi non ho mai perso tempo a cercare IL metodo migliore.

Riguardo all'acqua non è necessario bagnare sino a che la foglia è "viva" poi la piantina diventa a tutti gli effetti una pianta e può essere trattata come la madre, a volte mi è capitato di nebulizzare il vaso, ma più per me che per le piante... comunque credo che una nebulizzata serale ogni tanto possa far bene, specialmente dopo che le radici hanno iniziato ad ispezionare il terreno.

Le radici spuntano anche se il terreno non è presente, e le piantine si accrescono; se trovano subito terreno sono più "felici" e iniziano a crescere attivamente e velocemente. La nuova piantina nascerà dalla parte della foglia che era attaccata alla pianta madre, quindi è preferibile far in modo che quella zona sia a contatto con il terreno, si può anche inserire direttamente la foglia nel terreno, ma ho notato che a volte così la foglia marcisce o secca senza generare piante, mentre appoggiandola e basta il risultato si ottiene al 100%.

L'unica accortezza sarà di scegliere una foglia integra e in buona salute, e che si stacchi quasi spontaneamente dalla pianta madre senza lacerarsi o lacerarla, generalmente una foglia più vecchia; il resto lo farà la natura.

Inoltre con la moltiplicazione per foglia si possono ottenere più di una rosetta da una singola foglia:

echeveria singola da foglia echeveria doppia da foglia echeveria da foglia
Singola Doppia Multipla

Senza dubbio le foglie più facili e veloci da far radicare sono Sedum Rubrotinctum, Sedum Pachyphyllum, altri Sedum, Echeveria, Graptopetalum, e simili, è possibile anche con molte altre crassulacee da cui le foglie non si staccano facilmente, ma in questi casi preferisco fare una talea di fusto; ho notato con piacere che è possibile anche con alcune Haworthia. Nel caso in cui sia necessario recidere la foglia, lo si deve fare sempre nel punto in cui si stacca dal fusto, con una lama affilata, lasciar seccare il taglio qualche giorno, appoggiare sulla composta e coprire con un sottilissimo strato di materiale inerte a granulometria fine. Nella foto sotto una Haworthia pygmaea:

Talea per foglia di Haworthia pygmaea



Argomenti correlati:

- Introduzione alla moltiplicazione delle piante succulente

- La semina delle piante grasse

- Moltiplicazione per polloni

- Moltiplicazione per talea di foglia

- Moltiplicazione per talea di fusto

8 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao sono sissi.
complimenti per il tuo sito!!!!
Anche a me piacciono le piante grasse. Non è che gentilmente,avresti qualche talea per me?????? te ne sarei molto grata!!!!
Io non ho niente da darti in cambio!!!!
silvana.com@hotmail.it
grazie!!!!!

stranepiante ha detto...

ciao, se sei a Roma non c'è problema, ti faccio una busta di talee varie, fammi sapere per email quando puoi passare (sto a Roma Nord).
ciaociao

costanza ha detto...

ciao sono conni mamma di 3 bimbi che da me hanno preso l amore per le piante...vivo a roma non e' che gentilmente daresti qualche talea anche a me.......in cambio posso dari alcune delle mie(anche se sinceramente non ne conosco i nomi)e dei semini di piate grasse rare che ho comperato ma che ho paura a piantare non essendo esperta.....aspetto la tua risposta ..ti salutiamo io e le mie pesti grazie conni

stranepiante ha detto...

ciao, inizia a preparare vasi e terra!! ti posso dare anche un pò di semi di piante facili, provi prima con quelli.
contattami in privato la mail è a fondo pag, così ci mettiamo d'accordo per incontrarci.

Anonimo ha detto...

Ciao mi chiamo Giuliana, ho da sempre alcune piante grasse tra cui alcune mostruose, una crassula portulacea, che mi piace moltissimo perche' sembra un piccolo albero e alcuni cactus, volevo sapere: l'aloe si puo' moltiplicare per talea di foglia? mi pareva di aver visto da qualche parte che adirittura si poteva tagliare una foglia in vari pezzi e poi farla radicare, ma non ricordo bene, secondo te e' possibile? Grazie anticipataemente per la risposta

Giuliana

stranepiante ha detto...

ciao Giuliana, non ho mai provato a moltiplicare l'aloe da foglia, fa così tanti soloni che non so più dove mettere le nuove piantine... per quel che so, per molte piante che si moltiplicano da foglia deve essere presa una foglia intera, facendo attenzione a non rovinare la parte con cui è attaccata al fusto, perchè li ci sono le cellule capaci di produrre nuove piante, però per l'aloe non saprei.

ciaociao

Maria ha detto...

Ciao, ottime indicazioni! Grazie!
Hai detto che la foglia basta appoggiarla sul terreno...io ho anche dei rametti, cosa faccio? appoggio anche questi o li inserisco nel terreno?
GRAZIE!!!

Stranepiante ha detto...

ciao, anche con i rametti si ottengono talee semplicemente appoggiandoli al terreno, essendo così sicuri di non farli marcire. Altrimenti lascia asciugare bene il taglio del rametto una decina di giorni abbondanti, poi inseriscilo nel terreno asciutto senza bagnare, sino a che la prima foglia presente sul rametto tocca il terreno; poi aspetta!
Per certe piante può capitare che il rametto secchi, ma che le foglie ancora attaccate formano radici, in quel caso staccale e appoggiale sulla composta coprendo leggermente le radici. grazie ciao a presto.

Articoli della stessa categoria: